Pianificare un viaggio in bicicletta – Configurazione della bici

Ultima tappa della nostra guida alla pianificazione di un viaggio in bicicletta. Parliamo della bicicletta e di come caricarla.

Personalmente non credo sia la bici a fare la differenza (certo se dovete viaggiare su terreni pietrosi non potete andarci con una bici da strada) ma il tipo di viaggio che intraprenderete dipende da come caricherete la bici.

In passato abbiamo già parlato dei diversi tipi di borse per bici e cicloturismo, ma ora vediamo come configurare la propria bici per soddisfare le diverse esigenze di viaggio.

Prima di tutto dovete riflettere sul alcuni aspetti:

  • intendete campeggiare o pernottare in una struttura
  • prepararvi da soli il pasto o andare in ristorante
  • hai spezzato lo spazzolino a metà per risparmiare peso e spazio

la vera differenza la fa l’esperienza, perché solo sperimentando possiamo sapere di cosa possiamo fare a meno e cosa ci è essenziale.

Cicloturismo a lunga percorrenza

Questo è il più comune metodo di configurazione e carico di una bici per cicloturismo.

Pro. Quattro borse laterali più una da manubrio. Una grande quantità di spazio ideale per viaggi in autosufficienza.

Contro. Alla grande quantità di spazio fa’ da contraltare il grande aumento di peso, inoltre le borse laterali aumentano molto l’ingombro del mezzo riducendone notevolmente l’agilità.

Bikepacking

Questo modo di caricare la bici sta diventando sempre più diffuso, ideale per MTB e gravel.

Pro. Le borse vengono fissate direttamente al telaio, senza necessità di supporti o portapacchi. L’ingombro è ridotto al minimo e sono realizzate per auto-sostenersi, infatti tutto ciò le borse contengono ha anche la funzione di struttura portante.

Contro. In alcuni casi, dopo diversi usi, le cinghie in velcro si usurano e perdono di tenuta. Le dimensioni ridotte delle borse non consentono il carico di molti indumenti e materiali rendendo queste porse poco adatte al cicloturismo di lunga percorrenza, ma più adatte agli appassionati delle randonnèe.

Configurazione Cross

Si tratta di una configurazione intermedia tra bikepaking e cicloturismo di lunga percorrenza con borse di entrambi i tipi. Una configurazione adatta per bici del tipo gravel offrendo un buon equilibrio tra compattezza e disponibilità di spazio.

Nel 1909 Reginald Wellbye, nel suo libro Cycle Touring at Home and Abroad (Cicloturismo in patria e all’estero) scriveva:

La vera domanda è: cosa portare con se, e probabilmente lo sarà sempre. Una domanda su cui ci sono diverse opinioni poiché questa è una questione così personale

NB: Qualsiasi configurazioni tu voglia scegliere e bene che tu preveda di lasciare un po’ di spazio vuoto nelle borse per poterci inserire souvenir o oggetti e materiali di cui aver bisogno durante il viaggio.

Articoli correlati


Clicca Mi Piace e Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *