Il Cammino di Santiago de Compostela

Sin dal Medioevo i pellegrini hanno affrontato un lungo viaggio per raggiungere il santuario di Santiago di Compostala, un lungo viaggio chiamato “Cammino di Santiago de Compostela”.

Un cammino spirituale per andare per andare in visita alla tomba dell’Apostolo Giacomo il Maggiore, uno dei pellegrinaggi che garantiva ai pellegrini l’indulgenza plenaria.

Di seguito un breve ma esplicativo video sulle origini del Cammino di Santiago de Compostela.

Il Cammino di Santiago de Compostela Oggi

Oggi il Cammino per Santiago di Compostela è per molti una forma di turismo naturalistico.

Le vie che portano a Santiago sono molte, la più nota e praticata è sicuramente il Cammino Francese, che parte dalla città di Saint-Jean-Pied-de-Port (Francia) e passando per Pamplona, Burgos e Leòn porta fino a Santiago de Compostela percorrendo circa 780Km.

I moderni pellegrini affrontano il cammino a piedi, a cavallo o in bici con l’obiettivo di ottenere l’attesa Compostela, una pergamena che attesta che è stato completato il pellegrinaggio.

In realtà per ottenere la Compostela non è necessario affrontare tutti i 780Km del Cammino Francese, basta percorrerne 100 Km (se a piedi o a cavallo) o 200 Km (se in bici).

Per attestare di aver effettivamente affrontato il cammino bisogna dotarsi della Carta del Pellegrino, una sorta di carta d’identità del viaggiatore, necessaria per accedere agli albergue municipal sparsi lungo il tragitto (senza la carta non si entra). Inoltre sulla carta è possibile mettere i timbri, in spagnolo “sellos”, delle tappe del viaggio, necessari per poter ottenere la Compostela.

Clicca Mi Piace e Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *